Pinot Club

A Torrazza Coste presso il Polo di Riccagioia, dal 18 al 20 novembre, tre giorni dedicati al Pinot Nero. Un grande appuntamento durante il quale produttori, giornalisti, ospiti, relatori, appassionati ed esperti di enologia, vitivinicoltura e Food Marketing di livello nazionale ed internazionale, si incontreranno per celebrare un vino storico come il Pinot Nero, ponendo l’accento sull’identità di un vitigno che è da sempre sinonimo di vini di altissimo livello.

L’evento, realizzato con il coordinamento scientifico di Massimo Zanichelli – giornalista enogastronomico e Wine Writer per la Guida ai Vini D’Italia de L’Espresso – si inserisce nel più ampio progetto “Perle d’Oltrepò, terroir to taste”, promosso dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese insieme al Consorzio Tutela Salame di Varzi per incentivare l’interesse turistico e mediatico verso aree rurali che meritano l’attenzione del grande pubblico.

Ma gli stati generali del Pinot Nero intendono coinvolgere l’eccellenza enologica di tutto il nostro Paese, a dimostrazione del fatto che la tradizione italiana in tema di enologia rappresenta realmente uno dei valori aggiunti dell’offerta nazionale nei confronti del mercato interno ed internazionale.

Per la prima volta le aziende produttrici di Pinot Nero saranno riunite per una manifestazione che promette di diventare un appuntamento fisso nel fitto calendario dedicato al mondo del vino. Gli stati generali del Pinot Nero si ripeteranno infatti con cadenza biennale, con la concreta speranza che ogni edizione veda un numero sempre più consistente di partecipanti.
Essere parte attiva di questa prima edizione significa partecipare a tre giornate scandite da seminari, convegni, workshop e degustazioni, un modo per approfondire temi legati al mercato, per confrontarsi direttamente con un pubblico formato da intenditori e fini conoscitori, per sfruttare al meglio le opportunità offerte da una vetrina creata per dare visibilità alla nobiltà vitivinicola italiana.

Il programma prevede incontri, seminari, convegni e degustazioni, durante i quali il protagonista indiscusso sarà il Pinot Nero. Focus sulle origini di un vitigno tra i più nobili a livello mondiale, rappresentato dal meglio della produzione nazionale, degustazioni guidate, il tutto ospitato all’interno di Riccagioia S.C.P.A. (il Centro di Ricerca Formazione e Servizi della Vite e del Vino dell’Università di Milano), splendida location che vi aspetta nel verde di Torrazza Coste (Pavia).
Il Centro di Ricerca Formazione e Servizi della Vite e del Vino di Riccagioia si trova a Torrazza Coste, in Provincia di Pavia, ricavato in un complesso rinascimentale di recente ristrutturazione, il Polo di Riccagioia offre servizi rivolti al settore vitivinicolo, promuovendo l’applicazione di nuove tecnologie e svolgendo attività di ricerca, sperimentazione, formazione e divulgazione. Riccagioia ospita numerose collezioni viticole varietali, clonali e campi incroci, vigneti didattici e sperimentali, una cantina per micro e mesovinificazioni modernamente attrezzata, diversi laboratori per analisi chimiche microbiologiche e sensoriali, un nucleo di premolticazione viticola, un centro didattico formativo con aule, sale studio, biblioteca, sale convegni e strutture dedicate alla ricettività e alla realizzazione di eventi. La sua attività è rivolta a tutti i settori del mondo vitivinicolo e opera sia a livello regionale che nazionale in collaborazione con le Università e con altri centri di ricerca e formazione della Lombardia.

“Perle d’Oltrepò, terroir to taste” è un progetto ideato dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò in qualità di capofila, in collaborazione con il Consorzio di Tutela del Salame di Varzi. Sviluppato per l’anno 2011, “Perle d’Oltrepò” nasce per trasformare la migliore enogastronomia dell’Oltrepò Pavese in stile, moda ed eleganza.
Il piano strategico di valorizzazione e informazione si compone di più fasi, tutte rivolte alla promozione delle eccellenze enogastronomiche legate all’Oltrepò Pavese.
Il programma ha visto la realizzazione di alcuni importanti eventi che hanno coinvolto la stampa nazionale e hanno permesso di avvicinare le aziende a nuovi canali.

Parliamo ad esempio degli workshop organizzati nel Polo di Riccagioia nel giugno di quest’anno, quando per due giorni si sono svolti degli incontri tra giornalisti e produttori di Pinot Nero e Salame di Varzi. Dei veri e propri salotti, dove l’atmosfera gradevole e informale ha permesso di creare un terreno comune tra realtà apparentemente molto distanti tra loro e di aprire un confronto costruttivo in materia di promozione e conoscenza del prodotto e della zona di riferimento.

Per informazioni: Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese
Tel. +9 085 250261 – www.vinoltrepo.it

Annunci