Vendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco
Vendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco
Vendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco
Vendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il BoscoVendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco

Attesa
tempo che passa
nascere, crescere, morire,
il ciclo della vita,
sorgere, tramontare
sole che bacia la pianta
pianta che bacia il frutto,
frutto, spettatore del cambiamento
che assimila sostanze, stagioni
voci, accarezzato dal vento e dal sole
frutto che si trasforma,
sorella Luna, fratello Sole,
purezza, zuccheri, alcoli,
fermentazione, ossidazione
e infine,
una sola parola
VINO!

Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)
Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)Vendemmia 2011 @ Tenuta Il Bosco - Zenevredo (PV)
Vendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macro
Vendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macroVendemmia 2011 on macro

Vendemmia 2011, a set on Flickr.

Ecco i due nuovi vini proposti da Casa Vinicola Zonin per la prima Tasting List del 2011:

  • Chianti Classico 2007, Castello d’Albola – Radda in Chianti
  • Octagon 2006, taglio bordolese prodotto in Virginia nella tenuta di Barboursville (USA)

Per quanto riguarda il Chianti Classico 2007, ho avuto l’onore di visitare e fotografare la tenuta “Castello d’Albola” presso Radda in Chianti durante una vacanza in Toscana. Un ambiente curato nel dettaglio, silenzioso, immerso nella natura, con terreni  ben esposti e soleggiati degni del sole della Toscana. Una nota particolare la dedico al personale dell’enoteca, molto gentile e disponibile e al cortile interno dove è possibile ritrovare un momento di quiete dal sole estivo sorseggiando un buon bicchiere di Chianti.

L’Octagon, e quindi la tenuta di Barboursville,  li ho conosciuti tramite la pagina flickr di Francesco Zonin e son rimasto colpito principalmente dalla bellezza del posto, sicuramente molto suggestivo. Quindi curiosità, curiosità e curiosità di degustare questo vino “americano”, il mio primo vino “estero”.

 

CONTINUA!

 

Qual è il modo migliore per iniziare il 2011?

Degustare un vino molto speciale, per il quale son stati seguiti tutti gli step, dall’ideazione del progetto MyFeudo (lo scorso gennaio), alla sua realizzazione mediante miscelazione dei 3 blend, alla scelta del nome, alla presentazione in occasione dello scorso Vinitaly e infine alla degustazione grazie alla Tasting List del Blog di Casa Zonin “Wine is love“.

il primo vino open source

Dunque Symposio!

Prodotto dalla casa vinicola Feudo Principi di Butera e nato dalla collaborazione della stessa con Casa Vinicola Zonin e grazie alla partecipazione di 13 esperti tra blogger, sommelier, enotecari, editori, giornalisti, ristoratori ha permesso la creazione del primo vino “open source” nato appunto da questa forma di collaborazione.

Ebbene ieri sera,  a distanza di 8 mesi, ho nuovamente avuto l’onore ed il piacere di degustarlo in compagnia di alcuni amici.

Oltre la bellezza della bottiglia, nel nome della cantina in rilievo, la forma ed il fascino dell’etichetta, la cosa che mi ha colpito ancora a distanza di mesi, è stata questa eplosione di aromi nel palato. Cannella, cacao, cappero, zenzero e ancora liquirizia, frutti rossi.

Tappo in sughero del Symposio

In definitiva, un buon vino siciliano di taglio bordolese, che sa esprimere in modo ottimale e in pochi attimi tutta la sua potenza, intensità ed aromaticità  risultando successivamente piacevole, morbido e vellutato, con quella sensazione che ti invita a berne ancora per riassaporare nuovamente quell’affascinante e complesso bouquet.

Symposio

Origine: Sicilia IGT

Annata: 2007

Uve: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot e 5% Petit Verdot

Produttore: Feudo Principi di Butera (Caltanissetta) www.Feudobutera.it

Per evitare paragoni e confronti ho preferito degustare solo Symposio. Avrò modo di degustare il 2° vino della Tasting list “Rocca di Montemassi” in un’altra occasione.

Many thanks to Wine is Love, Casa Vinicola Zonin, Gianni Zonin Vineyards, MyFeudo, Feudo Principi di Butera